Brut Rosè

Brut Rosè

Rosé

  • Servire alla temperatura di 6/8°C
  • In un bicchiere ampio ed a forma di tulipano chiuso
  • Il rosè brut, si presta ad una beva a tutto pasto  ma, si esprime al meglio in “combine” con crostacei e molloschi, crudità di pesce a carpaccio o tartare, con Tataki di Tonni. Oppure più in semplicità e facile rendere il palato felice con l’abbinamento ad appetizers, finger food & tapas.
  • Colore

    Colore rosa salmone dalla spuma bianca ed esuberante. Di media intensità, con corpo vinoso dal perlage finissimo ed impercettibile ma lungo e persistente.

  • Profumo

    Al naso è gradevole, profumato, floreale e mediamente fruttato. Lascia sensazioni di mandorlo in fiore, melograno e rosa canina, continuando con sentori di frutta secca quali nocciola, mandorla e pistacchio.

  • Sapore

    In bocca prevalgono la freschezza e la sapidità accompagnate a braccetto da morbidezza ed eleganza per un continuo e garbato invito alla beva.

  • Zona di produzione

    Viene coltivato in una conca molto soleggiata e costantemente ventilata, garanzia di una buona salute della vite e maturazione senza muffe.

  • Uve
    Groppello 100%. Uve raccolte a mano.
  • Allevamento
    Guyot, 6/8 gemme.
  • Densità Piante
    6250 per ettaro
  • Resa q.li
    Groppello 100%
  • Terreno
    morenico, molto sciolto e ciottoloso.

  • Altimetria
    250 m. slm

  • Estratto secco
    26,0 g/litro

  • Alcool vol.
    12,5

  • PH
    3,20

  • Acidità
    volatile: 0,25 g/l volatile totale: 6,50 g/l

  • Anidride solforosa
    totale: 65 mg/l libera: 22 mg/l

  • Lavorazione
    L’uva viene lavorata in pressa, con spremitura soffice per ottenere il mosto fiore, seguirà una fermentazione alcolica in acciaio con affinamento successivo di 4 mesi circa. Nella primavera successiva alla vendemmia, si procederà al “tiraggio”, con l’imbottigliamento del vino base con aggiunta di “liqueur de tirage” per la rifermentazione in bottiglia. Dopo 45 mesi di contatto sugli lieviti, si procederà alla sboccatura, alla tappatura definitiva, ne seguirà un ulteriore periodo di “elevage” per circa 6 mesi prima della messa in commercio.